Curiosità e Risorse

La finanza comportamentale studia le decisioni di investimento degli individui dal punto di vista psicologico e cognitivo… Applica la Psicologia cognitiva alla comprensione delle decisioni economiche e ne studia i riflessi sui movimenti dei prezzi
L’economia Tradizionale ha sempre visto l’investitore come un essere razionale avente l’unico fine di massimizzare i profitti. Questo avviene nella teoria ma nella realtà si verifica un’altra storia.
L’investitore molto spesso è tutt’altro che razionale, è molto spesso conivolto emotivamente nelle decisione che prende, figura solo in teoria orientato a massimizzare i suoi profitti, nella realtà fa scelte trascurando ogni logica economica.
Nella maggior parte dei casi un Trader o un investitore più che esser Razionale e consapevole delle dinamiche economiche sembra esser mosso da forze psicologiche che lo spingono a vedere le cose in maniera completamente distorta.
Una delle dimostrazioni dell’ IRRAZIONALITA’ del Trader è che prende decisioni sull’ ASPETTATIVA legata a operazioni passate.
Modifica la percezione della realtà per vedere a tutti i costi ciò che SI ASPETTA DI VEDERE.
Proprio come accade quando parla di se, PARLA e RICORDA solo i SUCCESSI mentre si dimentica dei FALLIMENTI ,proprio come si ASPETTA di ESSER VISTO.
In campo finanziario il Trader è alla ricerca di certezze, noi aggiungeremmo all’ ILLUSIONE DI CERTEZZE, questa ricerca crea un rifiuto all’ INCERTEZZA.
L’INCERTEZZA è la caratteristica dominante dei mercati finanziaria, VA ACCETTATA è UN DATO DI FATTO, una CERTEZZA. Non accettarla significa NON accettare le leggi della STATISTICA.
METODO DISCIPLINA e PAZIENZA sono le regole per operare e aver successo in un ambiente dalle ILLIMITATE possibilità e dalla costante INCERTEZZA